L'orale è una discussione del progetto,

Java, si era segnata queste osservazioni:
- Invariante di rappresentazione scritta a parole, la preferiva scritta in modo più formale / simbolico
- Documentazione (elemento tipico, throws, requires, eccetera) scritta nelle implementazioni. Va scritta nell'interfaccia, visto che è il comportamento deve essere lo stesso per ogni implementazione.
- Ha apprezzato che ho fatto classi ausiliarie per gestire file e utenti
- Non si è fatta nessuno dei mille problemi di copia/deep copy/serializzazione che ci eravamo fatti sul gruppo


oCaml:
- Ha visto che andava bene, ha chiesto come ho implementato l'applicazione di funzione e perché era necessario aggiungere Tree ai tipi esprimibili

Molto tranquilla, principalmente vuole controllare che il progetto che hai consegnato almeno sai com'è fatto e che hai capito i concetti principali


Da Telegram:
- Java: ha visto che andava bene, ma era meglio mettere le specifiche a ogni classe (non solo quella principale, anche le classi ausiliari)
- oCaml ha apprezzato che ha implementato la funzione che eliminava i duplicati

.Implementazione metodo Copy
.Che strutture di implementazione ho usato
.Se alla creazione di un nuovo dizionario venisse controllata l'esistenza di elementi ripetuti
.Osservazione sul fatto che nell'ApplyOver venisse valutato una FunCall dell'argomento, quindi uso di un costrutto del linguaggio che pre-interpreta ==> JIT ==> Non gli piace
Alla fine della fiera mi ha comunque alzato di un punto, quindi tranquilli

Perchè hai implementato la ApplyOver in questo modo, come potresti migliorarlo, come hai fatto i test e cose così, nel mio primo progetto non controllavo se nella share condividevo un oggetto con il proprietario di quell'oggetto stesso