Salve a tutti!
Qualcuno che ha già svolto l'orale con il Rossini corso B potrebbe postare le sue domande???
Essendo un professore nuovo non si trova niente a riguardo
Grazie mille

EDIT:
l'esame orale consiste in esercizi che lui imposta di cui devi saper spiegare come risolverli (non i calcoli ma solo le formule) ed eventualmente alcune definizioni teoriche relative al tipo di esercizio chiesto.
Chiede anche di impostare l'equazione differenziale per poi magari impostare la formula per trovare una delle incognite (ad esempio il periodo di oscillazione ecc...).
A me chiese di una massa m attaccata ad un pendolo lungo l che veniva lasciato andare e dove in mezzo era presente un chiodo in modo che la lunghezza del filo del pendolo una volta raggiunto il chiodo dimezzasse:
- dovevo calcolare se non ricordo male l'intensità della forza quando la massa si trovava nel punto centrale del pendolo (con il principio di conservazione dell'energia) e poi di calcolare a che altezza arrivava la massa dal punto più basso dopo che il filo del pendolo entrava in contatto con il chiodo.

A me chiese:
1)Su di un piano inclinato cade una palla da una certa altezza, parlare di come varia l'energia della palla, cosa succede al momento dell'urto con il piano (quest'ultimo è mobile poiché appoggiato su un piano perfettamente liscio), come varia la velocità della palla se il piano sul lato superiore (ovvero quello che sarà a contatto con la palla) possiede un certo attrito. Ovviamente chiedeva di scrivere le varie leggi del moto etc..
2)Se da un aereo in movimento cade un pacco, che traiettoria compierà tale pacco? (moto parabolico con leggi orarie)
3) Dato un vagone pieno di sabbia, dotato di un buco sulla parete inferiore, in moto rettilineo, andando avanti perde una quantità costante di sabbia, parlare della quantità di moto che possiede tale sistema, e come essa varia con il tempo.

19/06/17
Entrata 30, 2 piani carichi perdendicolari, come si muove una carica, descrivere il vettore campo elettrico (campi e somme vettoriali), considerazioni energetiche sulla carica che si muove verso uno dei due piani(lavoro ed en potenziale),tempo che ci mette per arrivare a toccare un piano, (moto unif acc), teorema di gauss sul piano unif carico
Uscita 3L

Entrata 30L, moto armonico di una massa sopra una superficie cilindrica, impostate e risolvere l'eq differenziale a partire dalle forze presenti (l'accelerazione è uguale a gsenθ, non a -gsenθ, quindi la soluzione è un esponenziale, non un coseno), campo elettrico di un filo infinito, impostare l'integrale per calcolare il campo di un filo finito unif carico (solo impostare l'integrale, senza risolverlo)
Uscita 30L

Entrata 21, pallina con velocità inizia che sale su un piano con attrito, a che altezza arriva?
A che altezza arriva se all'inizio dell piano inclinato c'è un piano uniformemente carico verticale che spinge la pallina verso la rampa?
Cos'è il potenziale elettrico?
Uscita 26

Entrata 30, pendolo, quanto vale la tensione del filo nel momento in cui il filo è verticale(forza peso più forza centripeta, calcolabile dalla velocitá tangenziale). La velocità tangenziale è ricavabile sia dall'eq del moto armonico sia dalle considerazioni energetiche, ha chiesto di dimostrare che entrambi i modi danno lo stesso risultato (mettendo a confronto le formule si trova un uguaglianza che vale, con le opportune moltiplicazioni, nell'ipotesi che senθ = θ)
Perché nel centro della Terra g = 0, (teorema di gauss applicato al campo gravitazionale), come varia il campo gravitazionale di all'interno della terra(é linearmente proporzionale a r, la distanza dal centro, esattamente uguale al campo elettrico all'interno di una sfera carica)

Entrata 22, pallina cade su un piatto su una molla (tipo bilancia) di quanto si comprime?(considerazioni energetiche)
Forze conservative e non conservative(lavoro indipendente dal percorso solo per le forze conservative) uscita 24

Orale del 18/07/2018

Sono arrivato all'orale con 23 dell'apello di luglio e sono uscito con 25. L'esame consiste in uno, o più problemi, che Rossini imposta e su cui chiede considerazioni energetiche, moto tramite le equazioni differenziali, etc ...
A me ha chiesto di un pendolo lungo l a cui era attaccata una massa m e, al centro del sistema, era presente un perno tale per cui non appena il pendolo passava per quel punto, l si dimezzava.
Su questo tipo di problema mi ha chiesto di determinare il moto considerando il perno, la velocità finale e l'altezza massima ed infine ha aggiunto una carica +q sulla massa m e mi ha chiesto le differenze rispetto al problema posto all'inizio.
Parlando personalmente, Rossini è molto tranquillo e disposto ad aiutare anche se uno ha vuoti di memoria o si trova in difficoltà.