Imposta un problema da risolvere, a me ha chiesto un pendolo rovesciato dove la base era un piano infinito carico e ha chiesto prima di scrivere le formule delle forze che caratterizzavano il problema radialmente e tangenzialmente e infine risolvere l'equazione differenziale. Poi chiede di risolvere uno dei quesiti del compito che non avete svolto, su 3 persone che ho visto c'era sempre stato un campo elettrico in gioco.

Messineo e Rossini fanno gli orali separatamente (ognuno ai propri studenti) ma li fanno in contemporanea nella stessa aula e il voto di ogni studente lo decidono insieme; anche il tipo di domande mi sembra sostanzialmente lo stesso per entrambi i corsi, quindi potete vedere anche il thread del forum dedicato al Rossini.

In sostanza il prof formula un problema, disegnando un sistema fisico dove di solito sono mischiati un paio di argomenti del corso, e ti chiede di ragionarci su disegnando il diagramma di corpo libero, scrivendo la risultante delle forze (come vettore e come equazione), chiedendoti come si evolve il sistema, eccetera. Tutti i ragionamenti sono sempre a livello qualitativo (scrivere la formula / dire cosa succede al corpo), non vengono dati i numeri e non bisogna fare calcoli. Non ci sono mai domande di teoria esplicite, però durante il ragionamento può capitare che vi chieda di dare l'enunciato preciso del teorema che hai citato o la definizione di una grandezza che stai utilizzando. All'inizio dell'orale, per scegliere quale problema inventarsi, entrambi i prof guardano sempre lo scritto con cui vieni ammesso: di solito gli argomenti che mettono nel problema sono quelli che avete sbagliato allo scritto, o quelli dove possono sospettare che avete copiato (es. voto alto ad un compitino e basso all'altro).

Mio orale del 20/6/2018: partivo da 18 (30 primo compitino, 7 al secondo). Mi ha disegnato un pendolo con attaccata una pallina carica positivamente, e sul pavimento un piano infinito carico positivamente con una certa densità. Mi ha chiesto di indicare la risultante delle forze sulla pallina, ma non ricordavo la formula del campo generato dal piano infinito carico. Allora ho provato a ricavarmela e alla fine usando Gauss ci sono riuscito (guidato dal professore che comunque è sempre lì a dare dritte o spunti); mentre lo facevo mi ha chiesto di dare la definizione di flusso e l'enunciato del teorema di Gauss. A quel punto ho potuto scrivere la risultante e mi ha chiesto cosa poteva succedere (se forza peso > forza elettrica rimane un pendolo, se = rimane in quiete, se < la pallina sale fino a tendere nuovamente il filo diventando un pendolo rovesciato). Poi mi ha chiesto di scrivere quanto valeva la forza di tensione del filo del pendolo. Fine orale, ha apprezzato in particolare il fatto di aver ricavato la formula che non ricordavo, quindi mi ha alzato il voto a 23.

Inoltre nei giorni scorsi ero andato a cercare informazioni sui gruppi telegram/facebook, posto qui quello che avevo trovato per rendere il tutto più accessibile e rintracciabile:

l'esame orale consiste in esercizi che lui imposta di cui devi saper spiegare come risolverli (non i calcoli ma solo le formule) ed eventualmente alcune definizioni teoriche relative al tipo di esercizio chiesto. Chiede anche di impostare l'equazione differenziale per poi magari impostare la formula per trovare una delle incognite (ad esempio il periodo di oscillazione ecc...). A me chiese di una massa m attaccata ad un pendolo lungo l che veniva lasciato andare e dove in mezzo era presente un chiodo in modo che la lunghezza del filo del pendolo una volta raggiunto il chiodo dimezzasse: dovevo calcolare se non ricordo male l'intensità della forza quando la massa si trovava nel punto centrale del pendolo (con il principio di conservazione dell'energia) e poi di calcolare a che altezza arrivava la massa dal punto più basso dopo che il filo del pendolo entrava in contatto con il chiodo.

A me chiese:
1)Su di un piano inclinato cade una palla da una certa altezza, parlare di come varia l'energia della palla, cosa succede al momento dell'urto con il piano (quest'ultimo è mobile poiché appoggiato su un piano perfettamente liscio), come varia la velocità della palla se il piano sul lato superiore (ovvero quello che sarà a contatto con la palla) possiede un certo attrito. Ovviamente chiedeva di scrivere le varie leggi del moto etc..
2)Se da un aereo in movimento cade un pacco, che traiettoria compierà tale pacco? (moto parabolico con leggi orarie)
3) Dato un vagone pieno di sabbia, dotato di un buco sulla parete inferiore, in moto rettilineo, andando avanti perde una quantità costante di sabbia, parlare della quantità di moto che possiede tale sistema, e come essa varia con il tempo.

Fa fare degli esercizi che si inventa al momento, di solito sono molle con pesi carichi, elettrostatica e sfere di Gauss. Punta molto sul ragionamento che fai per risolvere gli esercizi. delle volte ti chiede anche qualcosa sulle equazioni differenziali, ad esempio sempre all'interno degli esercizi che si inventa ti chiede di impostare l'equazione differenziale per arrivare poi alla formula per trovare l'omega o cose così

È partito dallo scavare un tunnel verso il centro della terra e determinare il moto di un corpo lasciato cadere. Quindi fai analogia campo elettrico campo gravitazionale e vedi la forza e poi da lì l'accelerazione e poi noti che è un oscillatore armonico e m'ha chiesto quale era l'omega in quel caso.

Solitamente almeno una domanda sulle equazioni differenziali la fa, però non molto difficile. A me per esempio l'ha solo fatta impostare nel caso ci fosse anche una forza elettrica.

Non ci sono domande standard. Se hai sbagliato qualcosa nel compito potrebbe partire da un sistema simile all'esercizio che hai fatto male; più in generale ti disegna un sistema fisico e ti fa domande aggiungendo gradualmente sempre più elementi. A volte, cercando di aiutarti, ti farà un 'completa la frase ' che però sarà incomprensibile perché uno non è nella sua testa. Vai tranquillo perché tende ad alzare il voto anche se l'orale non è brillante

messineo all'orale sembra che ti stia per bocciare poi invece spara voti altissimi

All'orale é tranquillo (se hai studiato) e tende a farti ragionare, ti aiuta a giungere alla conclusione e (solitamente) aumenta il voto.